Percorso in mountain bike: ecco come crearlo

Uno degli sport oggi più praticati, e divertenti è certamente la mountain bike. Il problema, però, è trovare il luogo giusto per praticare questa attività in tutta sicurezza. È chiaro, infatti, che per andare in bicicletta non serve soltanto l’abbigliamento mountain bike giusto, ma serve anche altro. Vediamo insieme quali sono i passaggi da compiere per realizzare un percorso ad hoc divertente e sicuro.

Per prima cosa è importante conseguire i permessi del caso, ancora prima di iniziare a costruire. Nulla rovina la reputazione di un mountain biker, come la costruzione di qualcosa di illegale, anche perché, come è giusto che sia, le autorità competenti interverranno in merito vanificando il lavoro compiuto. Un buon punto di partenza, da questo punto di vista potrebbe essere la consultazione del portale dell’”International Mountain Bicycling Association” che si pone come obiettivo principale quello di assicurare e sviluppare un accesso ai sentieri per tutti i mountain biker.

A questo punto, è possibile cercare il luogo adatto ove poter costruire la propria pista.Tra le location ideali rientrano sicuramente i boschi, chiaramente provvisti di sentieri, perché presentano e offrono agli amanti di questo sport dei percorsi ad ostacoli del tutto naturali.

Una volta scelta l’area adatta al progetto, è possibile provare a costruire alcuni ostacoli che diano alla pista la giusta dose di adrenalina per divertirsi. È importante però non lasciarsi prendere dall’entusiasmo e creare qualcosa che non superi il metro di altezza. In questo caso sarà necessario prendere le giuste misure, quali, ad esempio, quelle relative allo spazio idoneo “all’atterraggio” e alla conseguente frenata dopo il salto dalla rampa. Finire contro un albero, un cespuglio o per terra, non rientra nel divertimento.

Una pista non si compone soltanto di rampe adatte per i salti. All’interno del percorso si possono inserire anche diversi elementi divertenti, quali:

  • Buchi nel terreno, che abbiano una profondità di almeno 10/15 centimetri, sopra i quali poggiare delle tavole di almeno mezzo metro di lunghezza, con della terra intorno per stabilizzarle. Le assi devono essere un po’ discostate, le une dalle altre in modo tale da ottenere, passandoci sopra, un miglior rimbalzo. Occhio alla velocità però, non è consigliabile passarci sopra a grande velocità perché con il tempo le gomme rischiano di diventare quadrate.
  • Tronchi d’albero o, comunque, pezzi di legno sufficientemente grandi da aggirare con la bici.

Dopo aver personalizzato a vostro piacimento, la pista non resta che provare la pista e iniziare a divertirsi!