Come organizzare una cena di Natale aziendale

Un’azienda che sa valorizzare le proprie risorse umane, sa che il benessere e la soddisfazione del personale e di tutta la squadra di lavoro influiscono direttamente sullo sviluppo ulteriore dell’impresa stessa. È risaputo che le aziende che curano particolarmente i rapporti e la gestione delle risorse umane riscontrano degli aumenti di produttività e un senso generale di confort e di collaboratività.

Vi sono dei momenti nella vita aziendale particolarmente indicati per riunire lo staff e condividere con loro successi e difficoltà, rilanciare i propri valori e premiare gli obiettivi raggiunti. Le festività del Natale – coincidenti con la fine dell’anno e la chiusura di alcuni bilanci – sono il momento ideale di collettività e condivisione aziendale in cui tirare le somme, fare nuovi propositi, porsi nuovi obiettivi, riconoscere i meriti di tutti i collaboratori e ricompensarli. La cena o il rinfresco di Natale aziendale servono sostanzialmente a risaldare la fiducia di tutti.

L’organizzazione dell’evento di Natale aziendale
La prima cosa da fare è scegliere la data giusta, prossima tanto al Natale quanto rispettosa degli impegni dei singoli lavoratori. Le aziende con un massimo di venti dipendenti possono ricercare una data comune attraverso un rapido sondaggio e utilizzando un calendario condiviso per favorire la partecipazione del maggior numero possibile. Le imprese di dimensioni maggiori dovrebbero, invece, sincerarsi di trovare una data che vada bene a tutti i manager o capi-progetto affinché siano essi stessi da esempio e spronino i propri dipendenti a partecipare. In un caso o nell’altro, l’ideale è un giorno della settimana che precede il Natale.

Il secondo punto da definire è la location. L’azienda stessa non è quasi mai il luogo ideale, piuttosto è opportuno scegliere un luogo che garantisca discrezione e sia, allo stesso tempo, comodo da raggiungere. Per esempio, Vigna dei Cardinali a Roma è ideale in queste occasioni per i residenti romani perché non è nel centro storico della città propriamente tale (con accesso limitato al traffico, poche possibilità di parcheggio e con locali esclusivi, ma costosi), ma si trova ugualmente in una zona centrale (Piazzale di Ponte Milvio), facilmente raggiungibile sia in auto che con i mezzi pubblici, dotata di un ampio parcheggio che permette agli ospiti di arrivare in tempo e senza stress. Queste considerazioni sulla scelta della location valgono per qualsiasi azienda o impresa che si trovi in una grande città, per cui occorre tenere presenti anche gli aspetti legati alla logistica.

Con data e location fissati, occorre decidere la tipologia di evento: un aperitivo, una cena, un galà, una festa a tema, oppure un’intera giornata evento (molto dipende dalla grandezza e dalle disponibilità economiche aziendali). Le giornate evento spesso coinvolgono anche le famiglie e intendono sancire lo spirito di squadra con attività di team building.

Una cura particolare dovrà essere dedicata agli inviti con gli auguri natalizi per partecipare all’evento, che dovranno mantenere lo stile del brand, ma non rinunciare alla creatività. Un ultimo elemento a cui prestare attenzione sono i servizi e l’oggettistica, come per esempio gli omaggi aziendali, le targhe ricordo per i lavoratori uscenti, o targhe premio, la scelta del catering e delle bevande, del fotografo, l’ipotesi di affittare un mezzo di trasporto comune, la scelta della musica da abbinare al discorso del direttore o presidente e i sistemi audio.
Dopo aver definito tutti i dettagli non resta che godersi la festa.