Come Disdire l’Assicurazione dell’Automobile

Per poter cambiare o disdire la propria assicurazione auto è importante seguire diversi passaggi e prendere in analisi il tipo di contratto assicurativo che  viene stato stipulato in modo di evitare spiacevoli inconvenienti.

Il grande sviluppo delle assicurazioni online ha portato è rendere molto più rapide le pratiche di disdetta e stipulazione di un contratto assicurativo.

Quali sono i passaggi da seguire per la disdetta

Oggi questi processi risultano essere più semplici poiché è stato tolta la clausola  del tacito accordo di rinnovo, contenuta nel Decreto n 170 bis, inoltre sono stati modificati i termini massimi per la durata di una polizza, che oggi non può superare i 12 mesi.

La disdetta assicurazione auto può essere fatta dal momento in cui scade la copertura della precedente polizza e quindi ci si può rivolgere ad una nuova compagnia e decidere di sottoscrivere un nuovo contratto assicurativo.

Quando si decide di fare una disdetta non c’è più bisogno di dover fare una comunicazione ufficiale alla compagnia assicurativa, infatti l’unica cosa da fornire è l’attestato di rischio che può essere fatto online sul sito dell’ANIA ( Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici).

E’ fondamentale fare l’attestato di rischio almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza. Questo foglio dove sono presenti alcune informazioni relative agli ultimi 5 anni del guidatore servirà alla compagnia assicurativa per fare la nuova polizza.

Le informazioni contenute all’interno dell’attestato di rischio sono:

  • Il numero degli incidenti subiti e causati
  • La classe di merito e di conversione universale
  • I dati dell’intestatario della polizza, del suo veicolo e della compagnia assicurativa

La polizza assicurativa può essere disdetta anche prima della sua scadenza quando ci si trova di fronte a casi come il furto dell’auto la vendita o la rottamazione delle propria automobile.

In questi casi, che devono essere comprovati dai vari documenti, il foglio di denuncia per il furto e dalla ricevuta per quel che riguarda  la vendita o la rottamazione.

Il contratto stipulato con l’assicurazione viene quindi annullato e il cliente ha diritto al rimborso del premio assicurativo e vengono rimborsati i giorni di copertura dei quali non si è usufruito.

Il contraente può scegliere anche di bloccare la propria polizza assicurativa annuale nel caso in cui ne abbia necessità  in modo da non dover perdere i soldi del proprio premio assicurativo.

Per bloccare la propria polizza  bisogna inviare una raccomandata alla compagnia assicurativa e all’interno di questa devono essere riportate le generalità del cliente e va inserito il Certificato di Assicurazione.